Quanto si guadagna come escort?

Quanto si guadagna come escort? Generalmente, il costo di questo servizio viene calcolato in base alle ore pattuite. Si può prenotare una ragazza per una notte, ma anche per intere settimane. Nel caso la escort debba recarsi all’estero, il cliente dovrà farsi carico anche di tutte le spese di viaggio. Per le ragazze che lavorano tramite agenzie d’élite si tratta di un lavoro ben pagato. Infatti, i loro clienti abituali sono politici, gente dello spettacolo e uomini d’affari. Queste persone non hanno certo tempo da perdere su Internet, pertanto preferiscono chiamare le agenzie specializzate e interagire con i vari manager, i quali mostreranno loro i profili delle ragazze disponibili. In questo caso, le ragazze non partecipano alle trattative e si limitano a svolgere i compiti che vengono a loro assegnati dal manager dell’agenzia.

Più interessante è la ragazza, maggiore sarà anche il suo compenso. Sono richieste ottime doti comunicative, conoscenza delle lingue straniere e rispetto del galateo. Ovviamente, anche l’aspetto fisico è determinante, pertanto le ragazze che intendono fare questo mestiere devono:

  • allenarsi in palestra;
  • curare il trucco;
  • avere capelli impeccabili;
  • avere a disposizione abiti alla moda;
  • fare regolarmente manicure e pedicure;
  • indossare scarpe firmate.

Quindi, quanto guadagnano le ragazze che lavorano come escort? Nelle principali aree metropolitane, le loro entrate mensili vanno dai $ 5.000 a $ 15.000. Naturalmente, il compenso viene erogato solo a patto che si abbiano rispettato gli obblighi contrattuali. Ad esempio, se il cliente chiede all’accompagnatrice di non fumare, nel caso non venga rispettata tale prescrizione, ecco che l’agenzia provvede alla sostituzione. Ciò comporterebbe anche la perdita del compenso, il quale verrebbe erogato a favore della nuova sostituta.

Fare la escort è una professione o uno stile di vita?

  1. Ogni professionista di questo settore ha la sua personale opinione in merito. Il tutto dipende dalla motivazione che spinge loro a lavorare come escort: bisogno di denaro, desiderio di compiacere gli

uomini, piuttosto che condurre uno stile di vita altolocato. Detto questo, le migliori agenzie lavorano sempre “alla luce del sole”. Infatti, le “ragazze” e i “ragazzi” che fanno questo lavoro sono inquadrati come modelli, il tutto sotto la coordinazione e la supervisione di un manager esperto. Questa figura dispone di 2 database: uno che raccoglie “modelle” e “modelli”, e l’altro i clienti. Molti di questi sono clienti fissi di queste agenzie da molti anni, quindi viene a crearsi un vero e proprio rapporto di fiducia. Ecco i compiti del manager:

  • Il cliente può richiedere una ragazza specifica, oppure sceglierne una consultando i vari profili disponibili. In questa fase il manager deve tenere conto delle caratteristiche e del tipo di evento a cui parteciperà il cliente
  • Si coordina con la ragazza scelta, informandola su cosa deve fare, cosa può dire e cosa non fare.
  • Il cliente paga il totale e il manager si trattiene il 30-50% circa. Solitamente alle ragazze vengono anche regalati degli extra “fuori busta” e alcune agenzie si trattengono una percentuale anche su questi.
  • Le ragazze possono essere prenotate per due ore, poi per quattro, tutta la notte, un giorno intero e così via. Il costo del servizio dipende anche dalle caratteristiche della escort stessa come, ad esempio, l’esperienza, il carisma e il livello d’istruzione.

Esistono anche siti specializzati grazie ai quali escort e clienti possono accordarsi senza intermediari. In questo caso i guadagni sono maggiori ma, per contro, si dovrà dedicare del tempo anche all’organizzazione e alla gestione dell’incarico. Insomma, entrambe le opzioni hanno sia vantaggi che e svantaggi, ma sono comunque tutte e 2 ottimi “trampolini di lancio”.