La storia della scritta Hollywood

Bianca e superba domina le colline di Los Angeles.
E’ la scritta più iconica che il mondo conosca, nove lettere simbolo della città degli angeli e del suo paradiso cinematografico: Hollywood.

Tutti la conosciamo e abbiamo sognato almeno una volta di vederla dal vivo…ma chi di voi conosce la sua storia? 🙂

Quando sulle immense strade di Los Angeles questa enorme scritta mi è apparsa all’improvviso, nove lettere giganti mi hanno colpito dritto in faccia.
In quel preciso istante ho avuto la sensazione di trovarmi in un film e mi si è accesa la curiosità… ma come nasce questa scritta? Qual è la sua storia?

Così, davanti un enorme cappuccino fumante, scopro la storia della scritta Hollywood.

Era il 1923, quando la scritta Hollywoodland compare per la prima volta sulla città di Los Angeles per pubblicizzare la vendita di case in questo nuovo quartiere emergente chiamato Hollywood…
Hollywoodland... 13 lettere in legno, alte 14 metri, illuminate da 40mila lampadine, un investimento pubblicitario che dopo 18 mesi sarebbe dovuto essere rimosso.

Invece, gli anni della Grande Depressione sono vicini e l’azienda pubblicitaria in crisi economica smette di occuparsi della scritta, lasciandola abbandonata e senza illuminazione.
Dopo qualche anno però, città di Los Angeles decide di prendersene cura con una grande intuizione: l’industria cinematografica di Hollywood cresce sempre più, così perché non togliere solo la scritta Land e promuovere HOLLYWOOD, il mercato del cinema?

Idea geniale! E all’inizio degli anni ’50, la scritta Hollywood comincia a diventare famosa in tutto il mondo, simbolo dello sfarzo e della ricchezza del mondo del cinema.

Ma la bellezza ha un prezzo e va curata!
Le famose 9 lettere sono in legno e così termiti e condizioni atmosferiche non tardano ad arrivare e pian piano la scritta comincia a deteriorarsi.

Read more

Boulevard of Broken Dreams | Il memorial di James Dean

Quello che più amo nei miei viaggi on the road sono le sorprese che la strada mi regala.
Per me niente vento nei capelli o nottate in motel da incubo. Per me solo belle sorprese, grazie 🙂
Read more

Passeggiando per San Francisco #1 Haight/Ashbury

Andare alla ricerca degli angolini più nascosti e particolari è il mio hobby preferito e quando sono in viaggio non c’è cosa che mi diverte di più!

Qui a San Francisco, avendo molto tempo libero, ho davvero la possibilità di vagabondare e curiosare su tutto quello che mi attira.
Così, ho pensato di creare un insieme di post, “Cosa vedere a San Francisco” per collezionare le chicche che scopro tra le strade della City by the Bay e condividerle con voi 🙂

Questo primo post piacerà agli amanti del Rock’n Roll e se tra di voi c’è qualcuno che ha in mente un giro a San Francisco, prendete carta e penna perché non potete perdervela!

Immaginate la San Francisco degli anni ’60, la città simbolo della beat generation, immaginate di passeggiare tra hippies e figli e de fiori … Oggi, un pò di questa vecchia atmosfera si può respirare nel quartiere di Height- Ashbury.

Read more

Nathan’s Famous: la storia dell’HotDog più famoso degli States

Nathan's Coney Island

Che piaccia o no, mangiare un hotdog da Nathan’s è una delle cose da fare a New York, un consiglio sempre ai primi posti delle classifiche dei “To Do” nella Grande Mela.

Migliaia di recensioni su Trip Advisor, chi lo osanna e chi lo odia, chi si innamora degli anelli di cipolla fritti, chi esce pazzo per le patatine e chi detesta la carne, fatto sta che Nathan’s è un’attrazione turistica quasi quanto l’ Empire e incuriosisce gente da ogni angolo del pianeta.

Ma chi è questo Nathan?

Nathan’s è il sogno americano.

Nel 1912, arriva a New York un immigrato, un ebreo polacco di nome Nathan Handwerker.
Nathan trova lavoro in un ristorante di Coney Island, Brooklyn e sposa una donna polacca, Ida, anche lei immigrata a New York.
Anche se non esiste una versione ufficiale della storia di Nathan’s, si racconta che proprio i colleghi del ristorante, lo esortano ad aprire un locale concorrente al suo attuale datore di lavoro.
Così Nathan e Ida, usano tutti i loro risparmi, 300 $, per aprire un piccolo stand di hotdog, proprio lì, all’angolo tra Surf e Stilwell Avenue.

Read more

LOVE: le sculture di Robert Indiana in giro per il mondo

#shareIndianasLOVE

Quanti di noi tra le foto dei ricordi di viaggio ne hanno una accanto alla scultura “LOVE“?
E  quanti di voi conoscono la storia di quest’opera d’arte, presente in tantissime città del mondo?

Signore e Signori, “LOVE” è uno dei simboli della corrente artistica che più amo: la Pop Art, a metà tra la Zuppa Campbell di Andy Warhol e le sagome di Keith Haring.

Il papà di “LOVE” è Robert Indiana, scenografo, costumista ed eclettico esponente della Pop Art. Indiana idealizzò per la prima volta questa scritta, nel 1964 per una cartolina natalizia commissionatagli dal MOMA di New York, in seguito divenne un francobollo delle Poste Americane, il primo di una serie denominata “love stamps“.

Love stamp Indiana

Attraverso lettere e cartoline e con l’opera assidua di Indiana che continua a creare stampe con colori, stili e tecniche diverse, LOVE esce dai confini americani e comincia a girare il mondo diventando icona universale del movimento pacifista degli anni 60, fino a conquistare le strade centrali di moltissime città del mondo, dalla 6th Avenue di NY fino a Bilbao, da Singapore fino a Madrid!
In giro per il mondo ci sono più di 20 sculture! 🙂

Read more

Cosa sono i Free walking Tour

Free tour Cologne

Sono Tour, sono walking e … soprattutto sono Free! 🙂

I free walking tour sono una nuova e originale modalità per esplorare una città “da turista”.

Sono gratuiti, perché sono organizzati da associazioni culturali, da studenti o da appassionati, tutti volontari che desiderano far conoscere la città dove vivono. Non hanno un costo  o una quota di partecipazione, chi li organizza lo fa per puro piacerei condivisione.

Sono walking perché si gira a piedi, quindi scarpe comode! A volte ho partecipato a tour così lunghi da dover usare anche i mezzi di trasporto per spostamenti più lontani.

Read more

La festa del Re: la festa più pazza d’Olanda

Koningsdag

 

Save the Date: 27 Aprile
In Olanda è Koningsdag, la festa del Re!
E’ il giorno più entusiasmante dell’anno, il giorno in cui tutto il paese si colora d’arancione per festeggiare il Re.

Può sembrare un po’ prematuro parlarvi di una festa che si terrà ad Aprile ma credetemi, l’evento è così importante che se pensate di partecipare vi consiglio di organizzarvi presto.
Solo la città di Amsterdam si riempie di 2 milioni di persone!

Vi spiego tutto.
Il 27 Aprile è il girono in cui tutte le città olandesi si fermano nelle loro attività quotidiane per un’ unica ragione: FARE FESTA!

In passato avevo già avuto qualche dubbio sulla calma e docilezza degli olandesi vedendoli sfrecciare in bici, ma durante i festeggiamenti per il Re, ne ho avuto la certezza, sono semplicemente folli e super resistenti al freddo e alla birra.

Ma andiamo con calma.

Read more

#Traveldreams2016: vivere ogni giorno come se fosse un viaggio.

#traveldreams2016

I miei buoni propositi per il 2016?
Non ne ho!

Quest’anno ho deciso: niente piani che poi perdo per strada, niente sogni troppo lontani.
Quest’anno ho un solo obiettivo: la positività.

Il 2015 è stato un anno duro dal punto di vista lavorativo ma pieno di bellissime esperienze e di viaggi da ricordare!
Da quelli pianificati a quelli organizzati all’ultimo minuto.
Viaggi che hanno arricchito i miei ricordi, che mi hanno fatto ridere, imparare, sentirmi libera o forse, semplicemente me stessa.

Io quest’anno voglio viverlo tutto così. 🙂
Ecco, non mi sembra giusto aspettare le ferie per essere positivi…
Quindi quest’anno, voglio viverlo tutto con la stessa leggerezza di quando viaggio: senza gastrite e con le pagine della Moleskine zeppa di parole.

Read more

Night Swapping: lasciati sorprendere

Ormai non ci sono più scuse e gli amanti dei viaggi possono tranquillizzarsi.
E’ tempo di lasciare a casa i problemi sui giorni e sul budget a disposizione e tutte le idee confuse sulle destinazioni.
E’ tempo di lasciarsi sorprendere, magari con il Night Swapping!

Ragazzi vi avevo già parlato di questo servizio in uno dei primi post del blog, ma oggi alcune cose sono cambiate e scegliere di viaggiare scambiando notti è diventato ancora più divertente!

Sul sito di Night Swapping, il classico motore di ricerca non esiste più e anche chi non ha le idee chiare né sulla destinazione e né sulle date può comunque creare il suo itinerario di viaggio.
Come?
Creando il proprio profilo e lasciarsi ispirare!

Progettare un itinerario di viaggio è diventato semplicissimo, basta inserire da dove si parte, la distanza in km e delle date precise o ipotetiche, e poi… iniziare a giocare! Read more

Il “Banana sprayer” di Colonia

Arrivare in una città nuova e scoprire delle banane gialle disegnate sui suoi muri è qualcosa che accende la fantasia di una viaggiatrice curiosa e per di più amante della street art.

Passeggiare per Colonia e scoprire una alla volta queste piccole banane sui muri della città è diventato il gioco del mio viaggio e ha acceso la mia curiosità.
Dovevo sapere cosa si nascondeva dietro la loro storia!

Read more