5 cose da vedere gratis a San Francisco

Amici, questo è un post da leggere con carta e penna alla mano.

Anche se magari un viaggio in questa città non è ancora in programma, posso solo consigliarvi di prendere appunti per quando ce ne sarà occasione… perchè San Francisco è sempre una buona occasione 🙂

Young Tower

De Young Tower nell'immenso Golden Gate Park
De Young Tower nell’immenso Golden Gate Park

Questa è una chicca davvero interessante.
La De Young Tower fa parte del complesso del De Young Museum, uno dei musei di belle arti più famoso in città all’interno dell’immenso Golden Gate Park.
Mentre l’ingresso al Museo richiede un biglietto (tranne per alcuni giorni del mese), la visita alla Torre è completamente free!
In ascensore fino all’ultimo piano della torre,
preparatevi ad un panorama unico grazie ad una vetrata con una visione a 360 gradi a picco sul Golden gate park.
Riconoscete la baia? Twin Peaks? E la Marina?

Fog Bridge

Gratis a San Francisco - Fog Bridge

Cosa c’è di più autentico e simbolico di San Francisco se non la sua nebbia?
Così famosa in città da essere stata battezzata con un nome, a Karl the Fog è stata anche dedicata anche un’installazione artistica dinamica: il Fog Bridge!
Opera dell’ artista giapponese, Fujico Nakaja, questo ponte ricrea artificialmente un panorama nebbioso, permettendo a tutti di vivere l’ esperienza della nebbia e la sensazione di non vedere più niente a 2 cm dal proprio naso.
Il Fog Bridge è un’installazione artistica dell’Exploratorium, un museo interattivo dedicato completamente alla scienza, situato al Pier 15. Se l’ingresso al museo è a pagamento, l’accesso al ponte è aperto a tutti e dà spettacolo ogni giorno 4 volte al giorno.

Balmy Alley

Uno dei bellissimi murales di Balmy Alley nel quartiere Mission
Uno dei bellissimi murales di Balmy Alley nel quartiere Mission

Balmy Alley è semplicemente un museo a cielo aperto. Colore e cominità sono le parole chiave di questo piccolo vicolo nel cuore del Mission District.
Dal 1972 ogni  muro libero di Balmy Alley è decorato con un murale e proprio i primi furono dipinti da due donne di origine latina, Patricia Rodriguez e Graciela Carillo. Questi primi murlaes erano disegni ispirati liberamente alla cultura latina e piacquero così tanto alla comunità che le due donne cominciarono ad essere riconosciute come “Las Mujeres Muralistas”.
Da allora questo vicolo, tra la 24esima e Garfield Square è diventato in una galleria d’arte a cielo aperto con opere ideate e realizzate solo dalle donne e dai bambini del quartiere.
Basta un 
giro al quartiere Mission e soprattutto a Balmy Alley, per sentire  la forza di una comunità, quella dell’America centrale costretta a lasciare a la sua terra e unita più che mai a non perdere le proprie radici.

Murales della Coit  Tower

Uno dei 26 murales presenti nella Coit Tower
Uno dei 26 murales presenti nella Coit Tower

Per chi ancora non l’avesse capito, io amo la street art, soprattutto quando racconta la storia o è testimone di particolari eventi.
E altri murales da non perdere sono quelli all’interno della Coit Tower, uno dei monumenti simbolo della città.
Ecco il post per voi con una storiella curiosa sulla torre sul Telegraph Hill.
Se non avete intenzione di spendere 8 dollari per prendere l’ascensore e godere del panorama dalla Coit Tower, niente paura, l’ingresso alla torre è comunque gratuito e permette di vedere questi famosi murales.
Nel 1933, 26 studenti e muralisti della California School of Fine Arts, dipingono questi murales raccontando la storia del Golden State tra aspetti quotidiani e rivolta politica.

Musée Mecanique

Musée Mécanique - Pier 45
Musée Mécanique – Pier 45

Dopo tutta questa storia ora tocca divertirsi un pò e il Musée Mécanique è quello che ci serve.
Al Pier 45, nel bel mezzo di Fischerman’s Wharf, il Museo Meccanico raccoglie una collezione privata di giochi  e strumenti musicali antichi aperta al pubblico. E’ un viaggio nella memoria, entrate e vi ritroverete in un vecchissimo Luna Park, tra maghi, cartomanti, cappelli a cilindri, musichette antiche e tante risate!
Con una manciata di centesimi a disposizione, girate tra questi magici giochi e scegliete il vostro preferito, per vivere un paio di ore vintage 🙂

E voi ragazzi?
Scrivete nei commenti altri  posticini da visitare gratis a San Francisco! 

 

14 thoughts on “5 cose da vedere gratis a San Francisco

  1. ho visitato San Francisco d’estate, in agosto, ma devo dire che la mattina presto c’era sempre la nebbia anche in città e non solo sul Golden Gate. 🙂 Complimenti anche per le foto

  2. Ho visitato San Francisco a Settembre 2016…per le 48 ore che io e mio marito siamo stati lì, insieme a noi vicina vicina c’è stata anche la nebbia…fissa e bassa anche in città…per non parlare di vento e freddo. Il ponte lo abbiamo visto solo quando lo abbiamo attraversato e le Painted Ladies io le ho soprannominate le Grey Ladies…oh non so in quanti film le ho viste, è stato un pò deludente non poterle veder con una bella giornata di sole. Complimenti per le belle foto 🙂

    1. Claudia Ciardulli

      Ciao Carmen, si, molti che visitano San Francisco tra Luglio, Agosto e Settembre, i nostri mesi di ferie…trovano freddo e nebbia, perché si creano delle condizioni climatiche particolari nella baia… infatti c’è una citazione famosa di Mark Twain che dice: “L’inverno più freddo che ho vissuto è stata un’estate a San Francisco”. Il che dice tutto… 😀

  3. E’ vero non ho in programma un viaggio nell’immediato a San Francisco, ma me lo segno lo stesso perché qualche consiglio gratuito fa sempre comodo…ovunque esso sia! 🙂

  4. Claudia questo post è fuori di testa! Sono tutte attrazioni interessanti, ma il Musée Mécanique ha appena conquistato tutta la mia attenzione.
    Per una visita a S.F. è una lista da tenere sempre con sé, piena di ottimi spunti a costo zero. Complimenti per l’idea!
    Claudia B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *