La festa del Re: la festa più pazza d’Olanda

Koningsdag

 

Save the Date: 27 Aprile
In Olanda è Koningsdag, la festa del Re!
E’ il giorno più entusiasmante dell’anno, il giorno in cui tutto il paese si colora d’arancione per festeggiare il Re.

Può sembrare un po’ prematuro parlarvi di una festa che si terrà ad Aprile ma credetemi, l’evento è così importante che se pensate di partecipare vi consiglio di organizzarvi presto.
Solo la città di Amsterdam si riempie di 2 milioni di persone!

Vi spiego tutto.
Il 27 Aprile è il girono in cui tutte le città olandesi si fermano nelle loro attività quotidiane per un’ unica ragione: FARE FESTA!

In passato avevo già avuto qualche dubbio sulla calma e docilezza degli olandesi vedendoli sfrecciare in bici, ma durante i festeggiamenti per il Re, ne ho avuto la certezza, sono semplicemente folli e super resistenti al freddo e alla birra.

Ma andiamo con calma.


Nel 1885, gli olandesi festeggiarono il quinto compleanno della principessa Guglielmina e per l’occasione fu istituita la prima Festa Della Principessa. Guglielmina nel 1890 divenne regina e il paese continuò a festeggiarla ogni anno il 31 Agosto.

Nel 1948, con il passaggio del trono alla figlia Giuliana, il giorno della festa fu spostato al 30 agosto, giorno del compleanno della nuova regina. Anche con il regno della regina Beatrice (figlia di Giuliana), la corona olandese ha continuato a mantenere la tradizione del 30 aprile in onore della vecchia regina e del giorno di incoronazione della nuova.
Quando nel 2014, la regina Beatrice ha abdicato in onore del figlio,
la festa della Regina si è trasformata nella festa del Re e la data è stata spostata al 27 Aprile.

Ma qualsiasi sia il re o la data, la Oranjegekte (la follia arancione) non abbandona gli olandesi!

Koningsdag
Koningsdag

Ed ecco i 5 punti per una perfetta festa del Re!

  1. L’arancione.
    E’ il colore della monarchia olandese. Tutti, animali compresi devono indossare o avere un accessorio arancione.
    Se ne siete sprovvisti, per strada si vende qualsiasi cosa: occhiali, parrucche, mantelli, corone di fiori.
    Tutto va bene, basta che sia ARANCIONE.
  2. La Musica.
    Dalla mattina alla sera, musica di qualsiasi genere pervade la città. Dagli altoparlanti che suonano tecno ai gruppi di musicisti e ballerini swing, ai bambini che suonano il violino alle boy band.
  3. La birra.
    Dall’alba al tramonto solo birra.
    Sui ponti e nei canali solo birra.
    Una resistenza invidiabile.
    Io al freddo con una birra resisto 5 minuti.
    La sera Amsterdam era un tappeto di lattine, ma vi posso garantire che la mattina dopo è tutto pulito. Dico Tutto.
  4. I mercatini.
    Il giorno della festa del Re è l’unico giorno dove chiunque può tirate fuori dalle cantine le cose vecchie e venderle senza autorizzazione, sfornare dolci a profusione e venderli con caffè e spremute a i passanti. La città diventa un grande mercato delle pulci.
  5. L’energia.
    Credete sia facile resistere un’ intera giornata a fare festa tra birra, freddo e divertimento? Un party senza fine.
    Ricordate che il 27 Aprile, quasi tutte le attrazioni turistiche, musei, negozi, ristoranti sono chiusi, quindi non resta che fare festa.
    E’ il giorno del Re!

Festa del Re - Amsterdam

Amsterdam

Amsterdam _ festa del re

Amsterdam - Koningsdag

festa del re_ amsterdam

IMG_5821

Koningsdag

Red Distric - festa del re

E voi ragazzi, conoscevate questa tradizione olandese?

Se non volete perderla, organizzatevi con i vostri gadget arancioni, mancano solo 3 mesi!!!

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *