I muri di Berlino

Berlino

Berlino: aprite gli occhi e respirate l’atmosfera di questa città.

E se beccate pure il sole, siete a cavallo! 🙂

In questo post voglio parlare della Berlino che ho vissuto io, tralasciando i monumenti e le testimonianze della storia difficile di questa città.

La Berlino che ho vissuto io è una città in fermento, piena di giovani, di idee e colore.
Il consiglio che dò a chi si appresta a visitare questa capitale europea è quello di viverla con curiositàsolo così scoprirete gallerie d’arte dietro anonimi portoni, parco giochi per bambini costruiti su ex campi di concentramento, centri culturali, alberi biblioteche per il Book sharing e tanta, tanta street art!A Berlino non troverete neanche un muro bianco…

Tutta la città è un’immensa galleria d’arte a cielo aperto…

Questo slideshow richiede JavaScript.

A partire dagli anni ’90, con la caduta del muro, la città è diventata l’obbiettivo artistico di street artists provenienti da tutto il mondo, che hanno trovato nei trascurati e accessibili muri della città, le condizioni ideali dove esprimersi.

A parte la meraviglia della più famosa East Side Gallery, che ha trasformato i resti del Muro di Berlino, in un’enorme messaggio di libertà, amore e giustizia, qualsiasi angolo della città nasconde sorprese, dalla più centrale Frederische Strasse ai muri nascosti sotto il passaggio del Fiume Sprea, al quartiere cool di Kreuzberg.

Sono convinta che sarebbe difficile immaginare alcune zone della città senza Street art!

Dopo tutto, Berlino è sempre nei primi posti tra le classifiche di viaggio per gli amanti della street art!

Berlino lascia sempre emozioni contrastanti, io l’ho vissuta scoprendone aspetti nuovi e interessanti, a voi è piaciuta?

Sono curiosa di leggere i vostri commenti!

2 thoughts on “I muri di Berlino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *