La vera storia di Halloween: un salto nella magica Irlanda

La vera Storia di Halloween, tra scherzetti e zombie, nasce nella magica Irlanda ed è strettamente legata alla sua cultura popolare.

Anche voi pensavate fosse “un’americanata”, vero?
Invece no, il merito è tutto degli irlandesi e in America ci è arrivata dopo, dove forse ha perso un pò dei suoi tratti magici ma… andiamo con calma e immergiamoci nella vera atmosfera del regno dei morti…

In Irlanda si racconta una vecchia favola popolare che ha come protagonista un vecchio fabbro ubriacone di nome Jack. Una sera di tantissimi anni fa mentre beveva le sue birre in un pub, Jack fu disturbato dal Diavolo in persona, deciso a reclamare la sua anima.
Jack ubriaco ma furbo e chiese al Diavolo un ultimo favore in cambio della sua anima: qualche moneta per bere un’ultima birra. Il Diavolo accettò ma non avendo soldi con sé decise di trasformarsi in una moneta per pagare l’oste.
Jack, scaltro, prese la moneta e se la infilò in tasca accanto ad una croce d’argento, aveva fregato la Morte, a contatto con la croce il Diavolo non poteva prendere più le sue sembianze!

A quel punto Jack e il Diavolo stipularono un altro patto: Jack l’avrebbe lasciato libero, allontanandolo dalla croce d’argento, solo se non si fosse presentato da lui passati almeno altri 10 anni… e il Diavolo accettò.

Dieci anni dopo, il Diavolo, puntualissimo, si presentò da Jack, che sempre ubriaco ma sempre più furbo, con uno stratagemma costrinse il Diavolo a non presentarsi mai più.

Ma anche nelle leggende vale il detto “tutto torna” e quando Jack morì, a causa della sua vita dissoluta e piena di peccati, non fu ammesso in Paradiso, cosi Jack fu costretto a bussare alla porta degli Inferi, dove il Diavolo mantenendo la sua promessa, lo cacciò via lanciandogli dietro tizzoni ardenti!

Da quel giorno Jack continua a vagabondare in attesa del Giorno del Giudizio, facendosi luce con il tizzone ardente del Diavolo, coperto da una rapa per proteggerlo dal vento, diventando il simbolo delle anime dannate ed erranti… Jack O’ Lantern!

Ogni notte di Halloween, Jack torna dal mondo dei morti per cercare rifugio nel suo paese, ma tutti gli abitanti sono tenuti ad appendere una lanterna fuori la porta di casa per allontanarlo.

Zucche volanti illuminano le tenebre per allontanare gli spiriti maligni del Regno dei Morti
Zucche volanti illuminano le tenebre per allontanare gli spiriti maligni del Regno dei Morti

Ragazzi, l’Irlanda è davvero un paese magico, pieno di leggende e di storie popolari come quella che riguarda l’origine delle sue porte colorate e la storia della venditrice di cozze Molly Malone o addirittura la storia del Gigante della Giant’s Causeway.
Ogni posto che ho visitato in Irlanda nasconde una storia magica e io adoro questo suo aspetto leggendario!
Sul mio Blog, nella sezione Leggende Dal Mondo, potete sfogliarle, leggerle e calarvi in una magica atmofera.

Ma torniamo alla notte di Halloween… storie di ubriachi a parte, questa misteriosa notte ha certamente origini nella tradizione celtica irlandese.
La notte tra il 31 ottobre e il 1 novembre, era importantissima per i Celti perché segnava il passaggio dall’estate all’autunno. Era una notte particolare, era l’unica notte dell’anno dove il passaggio tra il mondo dei vivi e quello dei morti si assottigliava: i morti potevano entrare nel mondo dei vivi e comunicare con loro.
Ma i Celti credevano che durante questa notte, circolassero anche essere magici e malvagi che dal regno dei morti venivano a reclamare le terre dei vivi, così per proteggersi, i Celti usavano ornare le loro case con decorazioni mostruose per tenere lontano il “male”.

Le casette di Dublino pronte per la notte più spaventosa dell'anno
Le casette di Dublino pronte per la notte più spaventosa dell’anno
La tradizione di Halloween nasce in Irlanda e qui non si scherza con le decorazioni!
La tradizione di Halloween nasce in Irlanda e qui non si scherza con le decorazioni!

Tornando ad una storia più recente, quando verso metà ‘800 gli irlandesi emigrarono in America, portarono con loro anche questa vecchia leggenda, ma nel nuovo continente non c’erano rape come voleva la leggenda e quindi gli irlandesi furono costretti a cambiare le rape con un ortaggio più diffuso: la zucca!

Da allora la zucca intagliata con il volto del vecchio fabbro e illuminata da una candela è diventata il simbolo più famoso di Halloween.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *