Le 52 regole dei detenuti di Alcatraz

Tutti conoscono Alcatraz ma pochi conoscono le sue regole.

La vita nel carcere di massima sicurezza tra le gelide acque della baia del Pacifico non era certo facile, ricordate come il direttore del carcere da il benvenuto al criminale Clint Eastwood in Fuga da Alcatraz?
“Se disobbedisci alle regole della società ti mandano in prigione, se disobbedisci alle regole della prigione… ti mandano da noi”.

Alcatraz era il carcere di massima sicurezza più sicuro degli Stati Uniti, il luogo dove venivano spediti i detenuti con una cattiva condotta in altre carceri, chi era a rischio evasione e chi era considerato violento e pericoloso.

Una piccola finestrella faceva sospirare i detenuti
Una piccola finestrella faceva sospirare i detenuti

Ad ogni detenuto veniva dato un libretto con le regole di comportamento di Alcatraz. Ogni detenuto doveva conservare il prioprio libretto nella propria cella.
Un piccolo libretto con il potere di appiattire la speranza e l’orgoglio di ogni detenuto.

Le regole di Alcatraz erano 52.
52 punti dettavano la condotta del carcere più duro d’America. Pulizia personale, cibo, lavoro e ore d’aria, tutto era strettamente dettato da regole e strettamente controllato.

Tra le 52 regole, queste sono quelle che mi hanno colpito di più… se così si può dire!

  • 5. I PRIVILEGI
    Cibo, vestiti, protezione e cure mediche sono i gli unici privilegi di Alcatraz.
  • 28. LA ROUTINE GIORNALIERA
    Con la sveglia alle 7, (weekend e festivi alle 7.15) tutta la giornata è scandita da precisi orari.  Alle 9.30 di sera si spegne la luce della cella e a nessuno è permesso parlare o fare rumore.
    Durante la giornata i detenuti vengono contati 12 volte.
    I film vengono proiettati due volte al mese di domenica e nei festivi.
  • 30. LE REGOLE NELLE CELLE E NEI CORRIDORI
    Nei corridori è vietato indossare il cappello. Si può fumare nella cella, nella biblioteca e nel Blocco A. E’ vietato fumare nei corridoi.
    E’ vietato attaccare poster o mensole ai muri.
    Il pavimento deve essere pulito.
    Non buttare l’immondizia nel water.
    Gli unici oggetti permessi nella cella sono: scarpe, pantofole, cestino per l’immondizia, tele e strumenti musicali (ma è vietato cantare).
    Si può ascoltare la radio quando si ha il permesso.
    Rumori non necessari sono vietati.
    E’ obbligatorio spegnere la luce della cella quando si va in mensa.
  •  32. ABBIGLIAMENTO
    L’uniforme standard dei detenuti consiste in una camicia blu, pantaloni bianchi e blu, una cinta in vita e scarpe. La camicia deve essere essere abbottonata eccetto per il bottone del collo. Le maniche abbottonate. La cintura deve essere indossata con il numero di matricola in bella vista.
  • 34. CAPELLI
    E’ vietato pettinarsi in maniera inusuale o fare tagli particolari. Tutto deve essere approvato. I capelli si tagliano ogni 3 settimane.

    Le 52 regole erano le sacrosante leggi della vita ad Alcatraz.
    Chi sbagliava veniva punito con la reclusione in un blocco particolare senza luce, senza letto e senza pulizia, conosciuto tra i detenuti come “The Hole”.
    E anche in questo caso Clint Eastwood ci regala un assaggio.

    Sul sito dell’ex prigione federale, trovate tutto il regolamento e se ho acceso la vostra curiosità, spulciate sul sito per approfondire la storia di Alcatraz, conoscere i detenuti più famosi e le storie delle evasioni (tentate e riuscite… forse) più spettacoli della storia americana!

  • Alcatraz (2)
    Cella di Alcatraz
    Alcatraz
    Le celle erano distribuite su due livelli
    Alcatraz (4)
    Un messaggio all’esterno di Alcatraz
    Alcatraz (5)
    I corridoi avevano nomi piuttosto ironici
    Alcatraz (6)
    La piazza principale… Times Square
    Alvatraz
    Ogni cella era destinata ad un solo detenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *