Nathan’s Famous: la storia dell’HotDog più famoso degli States

Nathan's Coney Island

Che piaccia o no, mangiare un hotdog da Nathan’s è una delle cose da fare a New York, un consiglio sempre ai primi posti delle classifiche dei “To Do” nella Grande Mela.

Migliaia di recensioni su Trip Advisor, chi lo osanna e chi lo odia, chi si innamora degli anelli di cipolla fritti, chi esce pazzo per le patatine e chi detesta la carne, fatto sta che Nathan’s è un’attrazione turistica quasi quanto l’ Empire e incuriosisce gente da ogni angolo del pianeta.

Ma chi è questo Nathan?

Nathan’s è il sogno americano.

Nel 1912, arriva a New York un immigrato, un ebreo polacco di nome Nathan Handwerker.
Nathan trova lavoro in un ristorante di Coney Island, Brooklyn e sposa una donna polacca, Ida, anche lei immigrata a New York.
Anche se non esiste una versione ufficiale della storia di Nathan’s, si racconta che proprio i colleghi del ristorante, lo esortano ad aprire un locale concorrente al suo attuale datore di lavoro.
Così Nathan e Ida, usano tutti i loro risparmi, 300 $, per aprire un piccolo stand di hotdog, proprio lì, all’angolo tra Surf e Stilwell Avenue.

Il primo storico Nathan's a Coney Island
Il primo storico Nathan’s a Coney Island

Nathan ha una marcia in più, i suoi hotdog sono meno cari di 5 cents rispetto a quelli del concorrente, i suoi dipendenti mangiano i gli hotdog che preparano e lavorano con il camice.
Ma il vero segreto è nella ricetta speciale di Ida, tramandatale dalla nonna polacca, degli hotdog da leccarsi i baffi!

E’ il 1916 quando Nathan vende il primo Hotdog.

Con clienti del calibro di Al Capone e Cary Grant, il successo di Nathan’s è immediato, si aprono nuovi locali a New York, Roosevelt offre i suoi hotdog ai reali di Inghilterra e il governatore di New York, Rockefeller, dirà che “nessun uomo può pensare di essere eletto in questo paese senza essere stato fotografato mentre mangia un hotdog di Nathan”.

Oggi, dopo 100 anni, Nathan’s ha aperto locali in altri 50 stati e come ha scritto sul suo sito, ha venduto più di 435 milioni di perritos calientes!

God Bless America!

Ma la storia non finisce qua…
Leggenda vuole che il 4 Luglio del 1916 (lo stesso anno della sua apertura), quattro immigrati si sfidano al tavolo di Nathan’s, chi avrebbe mangiato più hotdog, sarebbe stato il più patriottico dei quattro.
Vince un certo Jim Mullen. Oggi si dice che questa leggenda sia tendenzialmente falsa ma è cresciuta con gli anni portando dietro di sè la scia dei uno dei contest più pazzi d’America: l’Hot Dog Eating Contest!

Nathan's Hot dog Eating contest
Nathan’s Hot dog Eating contest

Ogni anno, dal 1972 (anno del primo contest ufficiale) il 4 Luglio, migliaia di americani festeggiano il loro Indipendence Day, a Coney Island, nello storico locale di Nathan’s per un evento completamente fuori di testa e di stomaco…ma serissimo, con tanto di regole, notai, e un premio da 10.000 $.
Armati di cappellini improbabili si festeggia chi riesce a ingoiare più hotdog.
Guardate un po’ qua!

Se mangiare 62 hotdog per i maschi o 38 per le donne in un minuto (record del 2015), vi sembra facile, non esitate, potreste rientrare nella classifica dei vincitori, diventare star americane e portare a casa qualche dollaro e una bellissima cinta da wrestling da hotdog! 🙂

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *